Este sitio web utiliza cookies para poder poner a disposición diferentes funciones, para personalizar la visualización de la página y para analizar los accesos. Al utilizar este sitio web aceptas el uso de cookies. Más información  OK

¿Qué es nuevo?

Maurizio Moroni (UKPhoto)


Miembro World, Milano

Brindisi - 19 Maggio 2012 - ore 7,45

Model: Simona

http://www.youtube.com/watch?v=yqMvHD1gNxc

Dio è morto? (se Dio muore, è per tre giorni poi risorge!)
__________________

Non è possibile morire a 16 anni perchè si è andati a scuola!!!
__________________

Ho visto
La gente della mia età andare via
Lungo le strade che non portano mai a niente
Cercare il sogno che conduce alla pazzia
Nella ricerca di qualcosa che non trovano nel mondo che hanno già
Dentro le notti che dal vino son bagnate
Dentro le stanze da pastiglie trasformate
Dentro le nuvole di fumo, nel mondo fatto di città,
Essere contro od ingoiare la nostra stanca civiltà
E un Dio che è morto
Ai bordi delle strade Dio è morto
Nelle auto prese a rate Dio è morto
Nei miti dell'estate Dio è morto.
Mi han detto che questa mia generazione ormai non crede
In ciò che spesso han mascherato con la fede
Nei miti eterni della patria o dell'eroe
Perché è venuto ormai il momento di negare tutto ciò che è falsità
Le fedi fatte di abitudini e paura
Una politica che è solo far carriera
Il perbenismo interessato, la dignità fatta di vuoto
L'ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto
E un Dio che è morto
Nei campi di sterminio Dio è morto
Coi miti della razza Dio è morto
Con gli odi di partito Dio è morto.

Ma penso
Che questa mia generazione è preparata
A un mondo nuovo e a una speranza appena nata
Ad un futuro che ha già in mano, a una rivolta senza armi
Perché noi tutti ormai sappiamo che se Dio muore è per tre giorni
E poi risorge
In ciò che noi crediamo Dio è risorto
In ciò che noi vogliamo Dio è risorto
Nel mondo che faremo
Dio è risorto,
Dio è risorto!


The image is realized with parts of property of UKPhoto and Deviantart authors. The copyright of every single part belongs to the respective author.

Comentarios 31

  • Danilo Bruzzone 16/06/2012 20:23

    Veramente potente e efficace! Questa elaborazione è estremamente comunicativa e realizzata con grande cura e abilità!
  • Paloma ARPA 15/06/2012 18:40

    Interesante, muy buena creación, y el color excelente.
    Un abrazo.
    Paloma
  • José Ramón Miguel 10/06/2012 23:33

    Fascinante trabajo de edición con potente luz y color.
    Saluto. Ramón
  • roby burchi 04/06/2012 18:05

    Beh, non so che dire più! La canzone dei mitici Nomadi accompagna quest' immagine drammatica ed assurdamente vera, in modo perfetto! I tuoi lavori sono "frustate" alla coscienza umana che sembra ogni giorno, sempre più assopita e nascosta! Fantastica!
    roby
  • monika hagenah 30/05/2012 16:40

    Sie scheint magische und bösartige Fähigkeiten zu besitzen. Stürzt alle in´s Verderben. Klasse gemacht.
    LG Monika
  • ann mari cris aschieri 29/05/2012 8:03

    Non è ora di lasciarlo finalmente in pace sto' povero Dio? Continuiamo a scomodare Lui per non scomodare noi stessi...
    Quello che mi fa impazzire è la collina di scheletri Mory: è lì che risiede l'unica verità finora accertata.
    In quanto ai bambini ne muoiono a milioni in ogni parte del mondo, uccisi dalla sete, dalle malattie, dai loro stessi genitori, molti imbracciando un fucile.
    La maggior parte di loro senza nemmeno immaginare che esista qualcosa di alternativo al loro destino.
    Gran bell'immagine e fantasia da paura.
    CIAo!
  • Paolo Zappa 21/05/2012 18:38

    Spero scoprano in fretta chi ha potuto commettere una simile atrocità.....spero che la giustizia, una volta tanto, sappia punire in modo esemplare (ma ci credo poco).....spero che fatti simili non vengano ripetuti, per emulazione, da altre menti malate (ma ci credo poco)....spero che lavori mirabili come il tuo, non vengano più ispirati da fatti tanto allucinanti e dolorosi!!!
    Spero che questo mondo "malato" possa guarire (ma ci credo poco)!!!!
  • Mannus Mann 21/05/2012 16:34

    Du hast ein interessantes Bild geschaffen.
    You made an interesting picture.
    Hai fatto un quadro interessante.
  • Nellisimo 21/05/2012 15:01

    Respekt!
    LG Nelli
  • claudine capello 21/05/2012 1:49

    ottimo commento e didascalia !!!! troppa gente orrenda in giro!!! complimenti epr questa bellisima foto e una modella spendida malgrado la sua posizione su cadaveri....
  • adriana lissandrini 21/05/2012 0:57

    grande Maurizio, sei riuscito a realizzare un'immagine ad hoc, e che dire delle parole della canzone, mi hanno fatto venire la pelle d'oca....naturalmente urlo anche io 'non si può morire a 16 anni' così crudelmente e spegnere tutte le attese, le speranze, i sogni, sì, anche le paure....
    tempi davvero bui......
    ciao Adriana
  • Ottoinve 21/05/2012 0:43

    Questa canzone di Francesco Guccini e portata al successo dai Nomadi era stata censurata.. detto tutto.
    La notizia della ragazza di Brindisi fa scalpore perché non si può morire così, ma quanti muoiono ingiustamente ogni giorno per mano di un Dio che è morto?
  • Icare Daidalos 20/05/2012 23:30

    Un excellent travail Maurizio... Dieu cesse d'exister quand l'Homme ne croit plus en lui... je pense que, non pas Dieu a créé l'homme mais plutôt que l'Homme a créé Dieu.
    Dieu ne peut rien pour l'Homme... la terre et sa vie seront ce qu'il voudra bien en faire...
    Je suis de coeur avec l'Italie en ces jours de deuil terrible.
    @mitiés Maurizio - Icare
  • TeresaM 20/05/2012 22:11

    Puissante, fantastique +++
    Un texte fort, Maurizio.
    Une présentation fabuleuse et un travail excellent.
    Amicalement,
  • SempreGio 20/05/2012 21:55

    Una tragedia... nessuna giustificazione e pietà x quei... ti lascio immaginare che parola avrei usato...
    un abbraccio Gio

    Ps. splendida l'immagine
  • Paolo JuliuS Sceusa 20/05/2012 19:54

    Una tragedi che nulla può giustificare ! Pura follia !!!
    Grande scatto e magnifica post.!
    Paolo.
  • Antonio Morri 20/05/2012 17:05

    Gran lavoro .... purtroppo condivisibili le tue parole.. non si possono trovare giustificazioni a simili gesti di terrore!
    Antonio
  • b. monica 20/05/2012 14:20

    omaggio artisticamente potente alla realtà tragicamente potente
  • Loli-tha 20/05/2012 13:38

    Niño, ¿pero tu te das cuenta de los trabajos que estás haciendo? Esta me impacta por su fuerza, color, motivos.......... y ya ampliada, ni te cuento. Guau, es preciosa. Enhorabuena
    Elisa.
  • Ewa.P 20/05/2012 13:33

    Caro Maurizio!non trovo le parole per tanta rabia e dolore che ho in me,mi viene voglia di gridare,ma gridare tanto!ma come si fa???su questa domanda non credo di trovare mai una risposta giusta:-(((((((con questo tuo lavoro hai espresso tutto questo orrore,bravo Maurizio,ciao,ewa
  • Maud Morell 20/05/2012 12:54

    Sehr fantasievoll gestaltet.
    LG Maud
  • Roberto 1950 20/05/2012 11:55

    Un dramma, le menti diaboliche che hanno ideato questo vile attentato vogliono distruggere la nostra società le nostre vite e quelle dei nostri figli, un male oscuro che si sta impossessando del mondo, si sa purtroppo... massoneria, corruzione poteri economici enormi che hanno il mandato di conquistare tutto e distruggere ogni speranza, spero che Dio li possa fulminare tutti... la tua immagine esprime molto bene tutto questo orrore.. Ciao.
  • Elvina Benoist 20/05/2012 11:28

    Cette renaissance sur les ossements des morts est magnifique - une interprétation grandiose de ce texte - Chez toi, je trouve la puissance dans tes créations, chez moi la douceur :-)
    Amitiés, Elvi
  • isabel jara 20/05/2012 10:38

    Yo también brindo contigo, brindo por la belleza de tus imágenes, brindo porque la dama a derrotado a todos los miserables, triunfante con sus manos llenas de poderes y fuerza hará un mundo nuevo para nosotros, sin inmundicia feliz......Ha resurgido espléndida. MUY BUENAAAA!!!!*************.
  • gino lom 20/05/2012 10:11

    “Dio è morto”, disse Nietzsche, e con esso sono morti la morale, il senso umano, il rispetto per la vita. “Dio è morto”, ma non è il Dio che sta nei Cieli, è il Dio che sta in ciascun uomo perché sia un uomo e non una bestia, e se “Dio è morto” anche l’uomo è morto e al suo posto ci sono bestie sanguinarie. Dio però risorge, ma non è il Cristo della Croce, è il Cristo che sta in ciascun uomo e che è capace di sconfiggere la bestia e ricacciarla nell’inferno.
    Hanno colpito i giovani, il futuro del mondo, hanno colpito la scuola e con essa la cultura: arma silenziosa e potentissima che nessuna bomba potrà mai abbattere.

    Gino