4.848 8

Gianfranco Camellini


Premium (World), Frutti d' Oro 1 - Capoterra (Ca)

Gairo Vecchia

Forse è il più famoso paese fantasma della Sardegna, sicuramente uno dei più belli e suggestivi angoli dell’Ogliastra e di tutta l’Isola. La sua storia è tormentata. Inizia alla fine dell’Ottocento, quando diversi violenti nubifragi provocano frane e smottamenti, e continua per circa mezzo secolo, fino al terribile alluvione del 14-19 ottobre 1951 che ne decretò il definitivo abbandono. Ma fatto strano non si trova l’accordo sul luogo dove costruire il nuovo centro e così Gairo si divide in tre: Gairo Sant’Elena, Gairo Taquisara e Gairo Cardedu.
Dal dizionario geografico storico e statistico del 1832 di Vittorio Angius :”Componesi questo villaggio di 250 case. Le strade sono scabrose, non eccettuate le due principali. Sonosi numerate (anno 1838)famiglie 254, anime 1100. Le donne di belle forme e di bel colorito, ma generalmente di piccola statura, come gli uomini. Le medie annuali dell’anteceduto decennio han dato matrimoii 10, nascite 40, morti 30”

Comentarios 8